mercoledì 30 aprile 2008

 


 


ARGH..... dopo la vittoria di Berlusconi, Bossi e Fini, il razzismo comincia a dilagare anche tra i più piccoli...


.





Foto by Francesco (il meccanico della mia ditta)




 



 

lunedì 28 aprile 2008


Questo è il lago di Bracciano. Sono stato a Trevignano. Ci ero già stato una decina di anni fa, ma avevo girato quelle zone in un giorno. Stavolta ci sono stato tre giorni, e fare quelle strade in macchina di notte in mezzo ai boschi è spettacolare. Vi dico solo che una notte mi hanno attraversato la strada un cinghiale e un istrice... mai visti prima dal vero. Le strade fanno un po' pena. Probabilmente l'ultimo ad asfaltarle fu Giulio Cesare.


 


 


 



Sempre lo stesso lago ma visto da Anguillara. Purtroppo lo stesso giorno un bambino è morto annegato. Ad Anguillara ho visto degli strani animali: i burini. Non so perchè, ma questi esseri si ritrovano tutti ad Anguillara e non a Trevignano. Una specie stranissima... sembrano tutti gemelli. Della specie femminile non parlo che è meglio, vi descrivo un attimo quella maschile. Jeans, stivaletti neri, camicia in raso nera con i primi quattro bottoni in alto slacciati, catenazza d'oro in bella vista. Tutti rasati e super abbronzati da lampada (si vede). Sigaretta sempre in bocca, palestrati, quando parlano gonfiano i muscoli e si muovono tipo pugile sul ring, e il tocco finale... la mano sempre sul pacco a tirarsi su i gioiellini. Ah, dimenticavo, le sopracciglia belle ritoccate, fini fini, e occhiali neri. Il bello è che se gli abitanti del paese vedono che ridi guardando questi esseri, ti dicono subito: "Quelli non sono de qui... quelli so romani de Roma alla gita fuoriporta". In effetti i romani dei paesi sono tutta un'altra cosa, simpaticissimi e alla buona.


 


 


 




Calcata (VT). Un paesino medioevale arroccato in un punto che non si capisce come abbiano fatto a costruirlo. Un posto particolarissimo, dove ci sono dei negozietti bellissimi dentro delle grotte. Vendono di tutto. La maggior parte sono delle piccole gallerie di quadri e di roba antica, ma ci sono anche negozi di oggettistica (tutta artigianale). Helo, con le tue collanine e cose varie faresti i soldi lì. Io mi sono comprato due libri del 1920 (faccio la collezione di libri antichi e vecchi).


 


 


 



Lei è Deborah, la proprietaria simpaticissima (e anche molto carina) di un negozietto di oggettistica. Fa delle cose bellissime. Ho fatto delle foto dei suoi oggetti, ma purtroppo sono uscite malissimo. Per parlare con lei bisogna urlare perchè tiene la musica a tutto volume. Secondo me è la grotta più bella e accogliente di Calcata. Da lei ho trovato gli incensi Nag Champa, gli unici che hanno un profumo buonissimo perchè vengono immersi nel miele e fatti essiccare al sole. Lo so che i Nag Champa "blu" si trovano in qualsiasi negozio di incensi, ma lei ha anche quelli "neri", e quelli non è facile trovarli. Anzi, adesso le faccio anche un po' di pubblicità: il negozio si chiama: "Nontiscordardime", lei è Deborah e si trova in Via Della Scuola N° 3 a Calcata (VT). Ecco. Il suo negozio si riconosce subito perchè all'interno è tutto color rosso. A mangiare invece sono stato in un posticino che si chiama "La Fontana Vecchia" (Via Degli Americani 11, sempre lì a Calcata), dove c'è una cuoca da medaglia d'oro e una ragazza simpaticissima. Per la prima volta ho mangiato le interiora di pecora (hanno un nome ma non lo ricordo). Al solo pensiero mi veniva da vomitare, ma quando le ho mangiate... azz... buonissime!!!










Questo? ...un cartello in vendita in un negozietto di anticaglie :-)))





P.S.  Deborah... aspetto un tuo commento eh?  Ciao :-)


Si è capito che mi è piaciuta Calcata?  :-)))


 (se un giorno dovessi sparire, così, senza avvisare nessuno, probabilmente durante una vostra visita a Calcata mi troverete in una grotta a vendere libri antichi)


 


 


 


 


 


 


 

lunedì 21 aprile 2008

 


Osservate attentamente questa foto, scattata prima degli scontri di Lhasa.

(Via satellite, from: Britain's GCHQ, the Government Communications Agency.)



PECHINO ORCHESTRAVA LA RIVOLTA NEL TIBET

Canada Free Press [Venerdi, 21 Marzo, 2008 10:20] spie britanniche confermano la denuncia del Dalai Lama sulle violenze inscenate.


 


di Gordon Thomas



Londra, 20 Marzo - Britain's GCHQ, l'agenzia governativa delle comunicazioni che controlla elettronicamente mezzo mondo dallo spazio, ha confermato la rivendicazione del Dalai Lama che agenti dell'Esercito Popolare di Liberazione, l'EPL, travestiti da monaci, hanno innescato le rivolte che hanno lasciato dietro di sè centinaia di morti e feriti tibetani.

Gli analisti della GCHQ ritengono che la decisione fosse deliberatamente calcolata dalla leadership di Pechino per fornire una scusa per schiacciare il malcontento che ribolliva nella regione, che sta già attirando la sgradita attenzione del mondo proprio durante la corsa alle Olimpiadi di questa estate.

Per settimane c'è stato un crescente astio a Lhasa, la capitale del Tibet, contro azioni minori compiute dalle autorità cinesi.

I monaci hanno guidato sempre più azioni di disobbedienza civile, chiedendo il diritto di compiere il tradizionale rito d'incensi bruciati. Alle loro richieste si unisce il grido per il ritorno del Dalai Lama, il 14esimo a tenere la massima carica spirituale.


I satelliti del GCHQ, geo-posizionati nello spazio, erano incaricati di monitorare da vicino la situazione.


L'immagine che hanno scaricato i satelliti ha fornito la conferma che i Cinesi hanno usato agenti provocatori per iniziare le rivolte, cosa che ha dato all'EPL la scusa per muovere su Lhasa e uccidere e ferire durante l'ultima settimana.


Pechino 2008:
Un mondo, Un sogno - Tibet libero


 


P.S.  Non so se sia vera o no questa foto... ma una cosa del genere fatta dai cinesi non mi sorprenderebbe.



 




sabato 19 aprile 2008


 


Io cammino,
mi vesto, mangio, scrivo...
ma per tutto il tempo
sto respirando te.


 



venerdì 11 aprile 2008

 


 


Per chi ancora non lo sapesse....


...clicchi qui sotto.


 


ANSA.it



Non lo nasconde, lo dice chiaro e tondo che è un mafioso.... e la gente lo vota.


Sempre per chi non lo sapesse, Mangano lavorava nella villa di Arcore per il Sig. Berlusconi, ed è stato condannato all'ergastolo per mafia e per essere uno degli organizzatori degli omicidi di Falcone e Borsellino. Siccome non ha fatto il nome del suo "padrone", è un eroe.


Come si fa a dire "faremo di tutto per estirpare definitivamente la mafia" e al tempo stesso definire il boss Mangano un eroe?


Non ho parole...


La Procura Antimafia oggi ha aperto un'inchiesta contro Dell'Utri per aver assoldato una famiglia mafiosa per comprare (a favore del PDL) i voti all'estero. Qualcuno della famiglia è stato già arrestato, ma intanto 50.000 (cazzo, cinquantamila) schede bianche le hanno già in mano.


Che vergogna...



 

mercoledì 9 aprile 2008


 


Arrenditi…
Il gioco adesso lo conduco io.
Vincerò sul tuo corpo sorridente.
Non avranno scampo i tuoi spasmi.
Non avrà freno il tuo piacere.
Immerso nel tuo corpo,
“splendore immenso”,
ammirerai la mia bocca
sfiorare i tuoi brividi
e gustare la rugiada umida e calda
del tuo incanto.


 



lunedì 7 aprile 2008

 


 


Ha ragione il Berlusca a dire che le schede elettorali non vanno bene e vanno rifatte.

…non hanno la X prestampata sul simbolo del PDL.


 


....


 


 



sabato 5 aprile 2008


 


Tormento di voglia e di morsi affamati…
avida e assetata…
fonte di lussuria e perversione…
e sei adorata, dominata, ammirata, sottomessa, amata.