domenica 19 dicembre 2010



 E di lei... che mi dici?
Sì, di lei.
Dei capelli odorosi,
che impertinenti le sfiorano il volto sudato.
Delle cosce grandi e forti,
degli occhi notturni e attenti.
Che mi dici?
E dei fianchi abbondanti,
che ondeggiano lenti e orgogliosi.
Della schiena,
che morbida si piega dondolando e ansimando.
Che mi dici?
E della pelle giovane e ambita.
Che mi dici del ciuffo che tortura e inquieta,
dell'acqua che bevendo lascia colare ignara,
dello specchio che scruta e odia.
Che mi dici, allora, di lei, che io non sappia?
Non ha segreti il suo corpo sinuoso
per i miei occhi invadenti,
per le mie mani leggere.
Non ti stupire,
perché lei come me ama sognare,
e i nostri corpi accaldati
inseguono insieme un ritmo proibito,
e danzano curiosi dentro le note
di un desiderio non detto.






giovedì 9 dicembre 2010




C'è qualcosa.
Non ne conosco la natura,
ma c'è qualcosa... e la nascondo.
Mi fa male, mi tortura, mi spacca il cuore...
vorrei piangere.
Potrei eliminarla,
ma se non c'è mi manca, la cerco, la voglio.
Mi prende di colpo e ogni volta è una cicatrice,
un segno nell'anima... indelebile.
Mi fa pensare, mi fa scrivere,
mi fa sognare... mi fa stare male.
Non voglio che altri la vedano e la nascondo,
a fatica, ma la nascondo.
E' dentro di me, fa parte di me...
è nata con me.
Se guardi attentamente la puoi trovare
in ogni mio pensiero, in ogni mia parola,
nei miei occhi... la puoi trovare in me.
C'è qualcosa.
Non ne conosco la natura,
ma c'è qualcosa.
Il suo nome è Tristezza...
ma la nascondo.






mercoledì 1 dicembre 2010




 Chino lo sguardo
e la tua immagine mi percorre il fondo dell'anima
come in silenzio una preghiera.
Questa notte metterò le ali e volerò da te,
poi tu me le toglierai e le metterai al sicuro, insieme alle tue...
tu ed io senza ali, ma voleremo ugualmente.
Ora sto entrando nel tuo sonno,
ti sto coprendo col più felice dei miei sorrisi...
non voglio svegliarti,
ma rimanere così finché i tuoi occhi rimarranno chiusi...
e nel silenzio di questa notte,
continuerò a respirare i tuoi colori.
Ora fammi chiudere gli occhi...
voglio volare con te.