martedì 18 dicembre 2012

I viaggi di Gull... ops... di Ivan.

Oggi, non sapendo cosa scrivere, parlerò di Ivan Sbroggiò.
Scherzo naturalmente :-)
Scherzo sul "non sapendo cosa scrivere", non che "parlerò di Ivan Sbroggiò".
Perchè di Ivan Sbroggiò parlerò.
Ho già detto che si chiama Ivan Sbroggiò?
Chi è Ivan Sbroggiò?
E' un mio amico e soprattutto un bel ragazzo.
Bel ragazzo... è un ragazzo.
Ragazzo... è uno.
Uno... è.
Punto.
Allora, diciamo che è un mio amico e soprattutto è comunista (così il Berlusclown mi chiude il blog mal frequentato) :-)
Ivan è come il Doctor Who e cioè un viaggiatore, ma non del tempo però e non usa nemmeno una cabina telefonica per spostarsi. Lui lo fa come le persone normali (anche se lui normale non è, ma io gli voglio bene come se lo fosse), in treno, aereo, nave, tandem, autobus, triciclo, moto, pattini e quando è in forma anche a piedi.
Siccome glielo avevo promesso, metto qui il link di un sito dove racconta di un suo viaggio in Messico.
Il link è questo I viaggi di Ivan cliccatelo e fatevi un giretto con lui.

A proposoto della famiglia Sbroggiò e dei viaggi in Messico:
quella che vedete qui sotto è la copertina di un libro bellissimo che ho letto e che è stato scritto da Dario Sbroggiò, il fratello di Ivan. Si intitola: "México sur real" e sono undici racconti di, come dice lui, " paradossale realtà e ordinario surrealismo alla messicana". A me è piaciuto.

  

Ciao Ivan.
Bacino

(la chicca di Jannacci ti piace?)  :-)))









2 commenti:

  1. non ho parole..."Messico e nuvole" poi...
    hai persino detto che sono un bel ragazzo..per fortuna ti sei corretto in tempo! hahaha
    grazie di tutto beo! ciao bacioni! e sempre forza Silvio!!!! (ironico, ovvio)

    RispondiElimina
  2. Invidiabile essere capaci di viaggiare così... complimenti per lo spirito d'avventura... :) Ciao cantastorie,ben tornato...

    RispondiElimina